I piedi vanno asciugati …

Ecco, il monocorona è tratto, mi sono autoincoronato, e dopo una scelta oculata sullo sviluppo metrico ho scelto la corona troppo grossa che semplicemente non glielafarò a spingere in salita.
Il lavoro ottimo è stato compiuto dal mio tecnico di fiducia Manuel.
Per chi non lo sapesse si toglie la doppia davanti con incredibili benefici in termini di peso e fantastici malefici per le conseguenze che ciò comporta.

Fa niente, questo è il destino, verifichiamo nel classico percorso Olgiate Comasco Albavilla – Capanna Mara – Erba

Gomme cross country ad alto indice di scorrevolezza, cioè vuol dire che scivolano sempre …
Giornata perfetta, il temporale arriva alle 18:30, ho tutto il tempo di arrivare al lavoro passando dalla capanna Mara, lavorare, tornare a casa.

Tutto ciò in teoria…

Primo tuono ad Albavilla, me ne frego.
Fino alla Trattoria Alpina vado su che è un piacere, ovvio … è poco ripido. Proseguo coi tuoni tonanti verso la Trattoria Zoccolo, tutto ok. Inizia lo sterrato, i tuoni ce li ho alle spalle, la montagna davanti a me è bella libera.
Faccio finalmente il tratto sterrato ripido, insomma, riesco!
Il test non è completo, ma fa niente vediamo di portare a casa la pelle.

Scendo a tuono in mezzo ai tuoni, sempre più vicini

Ultimo pezzo verso Erba sotto pioggia torrenziale, fantastico con le maniche corte.

Consiglio, dopo la doccia, di asciugarsi molto bene i piedi, sennò mettere le calze è un vero casino.

Percorso:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *